Stampare

Montare/Smontare lo pneumatico agricolo

Fase per fase, scoprite come montare e smontare correttamente uno pneumatico agricolo

Le  operazioni di smontaggio e di montaggio possono presentare dei rischi e devono, quindi, essere effettuate da professionisti formati e qualificati, utilizzando strumenti e metodi operativi idonei.

Utilizzare un impianto d’aria compressa dotato di un limitatore di pressione.

Il mancato rispetto di queste consegne e di questi metodi operativi può dar luogo ad un montaggio non corretto dello pneumatico sul cerchio e provocarne così il cedimento improvviso, rischiando ferite gravi se non addirittura mortali per l’operatore.

Smontaggio di uno pneumatico dal cerchio

1) Non provare mai a stallonare dal cerchio uno pneumatico ancora in pressione

2) Togliere obbligatoriamente il meccanismo interno della valvola.

  • assicurarsi che lo pneumatico sia completamente sgonfio, prima di procedere allo smontaggio
  • non utilizzare mai attrezzature che possano deteriorare i fianchi o i talloni dello pneumatico
  • nel caso in cui sia presente una finestra di tallonamento iniziare l’operazione da questo punto
  • per proteggere i talloni e facilitarne lo smontaggio, in particolare nel caso sia previsto di rimontare lo pneumatico (per esempio a causa di forature), lubrificare la sede del cerchio e i talloni
  • se il cerchio presenta danneggiamenti evidenti, procedere allo sgonfiaggio prima di smontare il complesso montato.

Preparazione al montaggio

1) Prima del montaggio, verificare la compatibilità tra cerchio, pneumatico ed un' eventuale camera d’aria.

Verificare che:

  • lo pneumatico sia corretto in rapporto al veicolo
  • il diametro di calettamento del cerchio corrisponda a quello dello pneumatico (es: pneumatico: 18.4R30 cerchio: DW16Lx30)
  • il montaggio dello pneumatico sia autorizzato su quel cerchio, secondo la documentazione tecnica del costruttore degli pneumatici

Attenzione:  Esistono  cerchi  con  diametro  di  calettamento 15,3’’; non montare mai su questi cerchi pneumatici da 15’’. Lo stesso vale per i cerchi con diametro interno di calettamento di 16.1’’ e 16.5’’: non montare mai degli pneumatici da 16’’.

2) Prima di procedere al montaggio di uno pneumatico su un cerchio usato:

  • il cerchio deve essere pulito ed in perfetto stato (senza alcun danneggiamento); in caso contrario ripulire bene il cerchio con l’aiuto di una spazzola metallica.

Non montare mai uno pneumatico su un cerchio che presenti fessurazioni, deformazioni importanti, segni di rottura, tracce di riparazioni con saldature.

3) Se lo pneumatico è usato, esaminare attentamente sia l’esterno che l’interno alla ricerca di eventuali tracce di avarie

  • se le avarie sono giudicate non riparabili da uno specialista, scartare lo pneumatico.

4) Nel montaggio con camera d’aria, utilizzare sistematicamente una camera d’aria nuova idonea alla dimensione dello pneumatico (verificare nei marcaggi della camera d’aria le dimensioni degli pneumatici compatibili).

Non montare mai una camera d’aria su un cerchio deteriorato, riparato o con un cerchio non idoneo alla camera d’aria.

Al montaggio senza camera d’aria di uno pneumatico Tubeless, su cerchio Tubeless, utilizzare sempre una valvola Tubeless nuova.

5) Utilizzare sempre attrezzature in buono stato, non taglienti e appropriate agli pneumatici e ai cerchi (leve, stallonatori, smontagomme…)

Nel caso di pneumatici larghi o grande volume consigliamo l’utilizzo di un martinetto idraulico o di uno stallonatore (assistenza meccanica appropriata) per il  montaggio del secondo tallone.

Prima di procedere al montaggio, lubrificare le sedi del cerchio e i talloni della copertura.

Applicare uno strato di lubrificante sulle parti indicate in figura; sulla parte esterna il lubrificante deve salire fino a 5cm più in alto del bordo del cerchio.

Utilizzare esclusivamente prodotti idonei a questo utilizzo e non aggressivi per gli pneumatici (escludere i prodotti a base di idrocarburi, silicone, antigelo…)

Smontaggio di uno pneumatico dal  cerchio

Montaggio verticale dello pneumatico sulla ruota

1) Posizionare la valvola o il foro della valvola del cerchio in basso

2) Nel caso sia presente un disegno della valvola sul fianco dello pneumatico, posizionare il disegno il più vicino possibile alla valvola del cerchio

3) Posizionare lo pneumatico sul cerchio in modo tale che il primo tallone venga a posizionarsi sul bordo del cerchio (rispettare, se presente, il senso di rotolamento dello pneumatico marcato da una freccia sul fianco)

4) Con l’aiuto di una leva idonea e con interventi ogni 10cm circa:

  • far passare il primo tallone sopra il bordo del cerchio.

Una volta passato il primo tallone:

  • posizionare la camera d’aria, se prevista, leggermente gonfiata dall’interno dello pneumatico
  • fissare la valvola serrando moderatamente il dado/ghiera.

Per il secondo tallone:

  • far passare il tallone sopra il bordo del cerchio
  • terminare all’altezza della valvola.

5) Centraggio dello pneumatico ed alloggiamento dei talloni

  • se necessario, abbassare leggermente il cric per ottimizzare il centraggio dello pneumatico sul cerchio
  • togliere il meccanismo interno della valvola
  • gonfiare lentamente per migliorare l’alloggiamento dei talloni
  • verificare che i talloni non pizzichino la camera d’aria, se presente
  • gonfiare a 2,5 bar, senza oltrepassare tale valore di pressione, per assicurare il corretto alloggiamento dei talloni.

Gonfiaggio ed alloggiamento dei talloni

1) Applicare le regole di sicurezza

Utilizzare:

  • una gabbia di sicurezza;
  • occhiali di protezione;
  • dispositivi antirumore.

In mancanza di gabbia o barre di sicurezza, l’operatore si deve allontanare il più possibile dallo pneumatico e dal cerchio.

Non posizionarsi mai sulla traiettoria (vedi figure 1, 2 e 3) per evitare ogni rischio di danno fisico in caso d’incidente.

Per  svolgere l’operazione nella massima sicurezza, utilizzare una pistola di gonfiaggio collegata alla valvola da una prolunga di almeno 3 metri, con un sistema a clip e con un manometro perfettamente funzionante. Non bloccare mai il manico della pistola ad aria.

2) Fare particolarmente attenzione:

  • che i talloni siano ben posizionati ed alloggiati in rapporto al bordo cerchio
  • a gonfiare fino a 2,5 bar senza oltrepassare tale misura durante l’alloggiamento dei talloni

Se i talloni non sono correttamente alloggiati:

  • sgonfiare, rilubrificare e rigonfiare ancora fino a 2,5bar
  • ripetere questa operazione tante volte quanto necessario, fino al corretto alloggiamento dei talloni
Gonfiaggio ed alloggiamento dei  talloni

Una volta che tutte le precedenti operazioni sono state effettuate correttamente:

  • rimontare il dispositivo interno della valvola
  • serrare a mano il dado/ghiera della valvola
  • regolare alla pressione d’esercizio corretta, in funzione della scala carico/pressione presente in documentazione tecnica o alla pressione di stoccaggio
  • avvitare il cappellotto della valvola dopo ogni operazione di gonfiaggio o di controllo della pressione, poiché solo questo dispositivo assicura la pulizia della valvola e la sua tenuta stagna.

In caso di montaggio in orizzontale (da noi sconsigliato in quanto impossibile verificare il posizionamento del tallone inferiore), utilizzare le seguenti ulteriori precauzioni:

  • in un primo tempo non oltrepassare mai la pressione massima di 0,7bar (per ottenere la tenuta d’aria)
  • sollevare obbligatoriamente l’insieme montato e posizionarlo nella gabbia di protezione o, in mancanza di quest’ultima, appoggiare la parte superiore ad un muro (mai contro una porta o una paratia sottile)
  • rispettare tutte le consegne relative al montaggio in verticale.

Attenzione:

Tutti gli pneumatici radiali a bassa pressione richiedono il montaggio su cerchi di qualità.

Gonfiaggio corretto

Messa in servizio

  • Per il trasporto dei veicoli (su strada, ferrovia o nave) consigliamo di gonfiare gli pneumatici a 1,8bar (26 psi), per evitare possibili danneggiamenti da parte di alcuni sistemi di fissaggio
  • Quando un veicolo è messo in servizio, le pressioni devono essere sempre determinate e regolate secondo le condizioni reali d’utilizzo ed il carico sopportato. (vedere la scala carico/pressione presente in questa documentazione).

Casi particolari

Zavorramento con liquido

In casi particolari, per aumentare il peso aderente o abbassare il centro di gravità dei veicoli, in pneumatici Tubeless o Tube Type (con camera d’aria), una soluzione è lo zavorramento degli pneumatici con liquidi.

Le valvole d’uso agricolo sono di tipo “aria ed acqua” e rendono possibile un riempimento al 75% massimo (figura 1) con liquido (acqua + antigelo).

In inverno le temperature possono scendere sotto 0°C ed occorre utilizzare prodotti antigelo a base di glicole.

Riempire di liquido la camera d’aria o lo pneumatico Tubeless fino all’altezza della valvola posta verso l’alto a ore 12 (figura 2).

Il gonfiaggio e la pressione sono regolati comunque ad aria.

Tuttavia il volume d’aria che assicura la pressione è limitato (circa 25% del volume totale) e rende essenziale il regolare controllo della pressione.

Vi consigliamo un controllo mensile.

 Zavorramento in pneumatico Tubeless

  • Montare correttamente lo pneumatico, vedi “istruzioni montaggio pneumatici agricoli”.
  • Sgonfiare lo pneumatico ad una pressione minima (circa 0,5 bar).
  • Collocare la valvola in alto a ore 12.
  • Riempire lo pneumatico con liquido (acqua + antigelo) fino al 75% massimo togliendo contemporaneamente l’aria (figura 2).
  • Terminare il gonfiaggio ad aria e regolare la pressione.
Zavorramento in pneumatico Tubeless